Attack “Contemporary Art Session”  

7 – 29 giugno 2014

Palazzo Trinci, Chiesa di Santa Maria di Betlem, Spazio Zut! – Foligno (PG)

DF2014_attack_843x403

DANCITY FESTIVAL 2014 “GATEWAY”

presenta 

CONTEMPORARY ART SESSION

by ATTACK

7-29 giugno 2014 – Foligno (PG)

Dancity Festival è un festival di musica e cultura elettronica organizzato dall’Associazione Culturale Dancity con il contributo del Comune di Foligno, della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e di altri partner istituzionali, come le Ambasciate Olandese, Norvegese e Danese.

La nona edizione del Festival si svolgerà il 30 maggio in Piazza del Duomo a Spoleto, per proseguire a Foligno il 7 giugno presso Palazzo Trinci con il vernissage della mostra collettiva On The Tip of My Tongue a cura di Marta Silvi con il sostegno dell’Associazione Culturale AtTack e il 26, 27 e 28 giugno 2014 presso il club Serendipity, il complesso dell’Auditorium San Domenico e Palazzo Candiotti, luoghi tra i più suggestivi del centro storico folignate, nel cuore dell’Umbria.

Concerti, live & DJ set, danza, installazioni, mostre d’arte contemporanea, residenze, performance e realizzazioni di pittura urbana. Un festival che arricchisce il mese di giugno di esibizioni uniche e partecipazioni di artisti internazionali, accoglie numerosi giornalisti di settore e si rivolge da un vasto pubblico proveniente da tutta Italia e dall’estero.

L’Associazione Culturale Dancity, composta da 20 giovani volontari, si caratterizza da sempre per la ricerca e la sperimentazione in diversi ambiti creativi, che permettono la fruizione e l’incontro di un pubblico diversificato; la collaborazione con interessanti realtà culturali nazionali e internazionali in linea con i propri criteri di ricerca; la valorizzazione di esperienze artistiche europee che promuovono lo scambio e il confronto fra i diversi mondi culturali, dando vita a nuovi linguaggi nel campo performativo e delle arti digitali. E’ secondo questi principi che per la prossima edizione il Dancity Festival apre le porte all’arte contemporanea, attraverso la collaborazione con AtTack, associazione culturale locale che ha operato finora con grande intensità e profusione nel campo della urban e street art.

1096991_655301034534627_984840432_o

DANCITY FESTIVAL “GATEWAY”

Il tema portante del Dancity Festival 2014 è “Gateway”, ovvero il portale che metterà in dialogo i multiformi aspetti sensoriali delle arti: dalla tradizione storica all’innovazione sonora, dalla location barocca all’arte contemporanea, in tutte le sue forme. La nona edizione del Festival sigilla, così, l’ennesimo esperimento di Dancity, da sempre alla ricerca di progetti specifici protesi verso l‘inedito e l’originale, costantemente in contatto con il proprio territorio d’origine, l’Umbria.

Senza varchi da attraversare, né Colonne d’Ercole che limitino la conoscenza, abbandonando il timore del limite, Dancity Festival “Gateway” si propone come spazio di incontro in cui sperimentare, partecipare e ascoltare, in un continuo afflusso di dati e di trasmissione degli stessi. Con questo intento Dancity ridefinisce la città attraverso i suoi “non-luoghi” di accesso, le storiche cinque porte cittadine, che condurranno alla dimensione propria del Festival. Gateway è dunque il culmine di un processo creativo, è lo spazio di attraversamento fondato sullo scambio, la condivisione di esperienze e la fruizione delle arti.

ATTACK FESTIVAL

AtTack è un festival di arte contemporanea che indaga e approfondisce varie espressioni artistiche, dalla urban art all’arte video, esortando l’interesse dell’osservatore a una necessaria e imprescindibile riflessione ulteriore. La sua mission è stata da subito quella di rendere il pubblico consapevole del proprio sguardo, invitandolo a scorgere i brandelli di verità nascosti, ad esempio, sui grandi muri di vecchie fabbriche e di fatiscenti strutture divenute troppo in fretta luoghi senza identità. L’Associazione Culturale AtTack pone al centro della sua ricerca il disvelamento del significato altro delle cose, spesso rintracciabile oltre le apparenze.

Attraverso la collaborazione con il Dancity Festival 2014, AtTack si propone, dunque, l’obiettivo di accompagnare lo spettatore all’interno di una sorta di rituale, mettendo in gioco la spoliazione delle proprie identità e personalità, intese come succedersi di esperienze vissute. Una perdita momentanea che permetta di rielaborare gli stimoli percepiti secondo un nuovo sguardo, un grado zero che sensibilizzi lo spettatore all’ascolto e alla visione, nutrendo in lui inedite velleità e nuovi stimoli. In questo senso, tutto il programma di arti visive può essere inteso come un raccoglitore di esperienze, di singole identità e personalità che raccontino la propria intima visione del mondo attraverso una prospettiva privilegiata.

523093_538840092808897_299797069_n

(Palazzo Cantagalli opera di Roman Minin Attack Festival 2012)

PROGRAMMA:

** ON THE TIP OF MY TONGUE **
DA SABATO 7 A DOMENICA 29 GIUGNO 2014
orari 10-13 / 15-19 – Palazzo Trinci

Mostra collettiva con la partecipazione di Gabriele De Santis, Stanislao Di Giugno, Simone Pappalardo, Ruth Proctor, Bernardo Vercelli (Quiet Ensemble), Alice Schivardi, Angela Zurlo.

SABATO 7 GIUGNO 2014 
Palazzo Trinci
VERNISSAGE della mostra ON THE TIP OF MY TONGUE:

• ore 18: Presentazione progetto speciale e performance dell’artista inglese Ruth Proctor;
• ore 19: Performance sonora dei musicisti Simone Pappalardo e Gianni Trovalusci;
• ore 20: aperitivo e DJ set a cura di Dancity Festival.
—————————————————————————–

DA GIOVEDI 26 A SABATO 28 GIUGNO 2014
ore 18:30 Spazio Zut!

KINDERGARTEN
Presentazione in anteprima del nuovo lavoro video/installativo e della performance del duo artistico

—————————————————————————–

DA GIOVEDI 26 A DOMENICA 29 GIUGNO 2014
Chiesa di Santa Maria di Betlem

NICO VASCELLARI
Progetto speciale dell’artista italiano , espressamente concepito e realizzato per la città di Foligno.

—————————————————————————–

* more info soon

CONTEMPORARY ART SESSION by ATTACK 

A cura di Marta Silvi Con il sostegno e l’organizzazione di Pier Luigi Metelli e dell’Associazione Culturale AtTack.

Locations: Palazzo Trinci, Chiesa di Santa Maria di Betlem, Spazio Zut! – Foligno (PG)

 

MONEYLESS ATTACK FESTIVAL 2012 CHANGE LAB Palazzo Cantagalli

Pubblicato: 6 ottobre 2012 in Senza categoria


ROMAN MININ “Piano di fuga dalla regione di Donetsk”

Pubblicato: 6 ottobre 2012 in Senza categoria

ROMAN MININ “Piano di fuga dalla regione di Donetsk”

Sembra di essere in un gioco, ottimisti nella speranza di «uscire da questa situazione». Il fatto è che Donetsk, probabilmente è la peggiore regione in Ucraina, nella qualle si estrae ll carbone ed è principalmente abitata da minatori. Essendo nato li, Roman Minin come molti altri è dovuto fuggire. Da ciò ha creato un progetto artistico costituito da dipinti, disegni e fotografie che si ispirano alla iconografia cristiana. La sua ricerca raggiunge il culmine nei testi scritti con un linguaggio criptato, che l’ artista ha inventato, perchè il piano di fuga deve essere assolutamente segreto. In questo modo Roman Minin non solo allude al fatto che, secondo lui, solo uno Donetsk puo comprendere un altro di Donetsk, ma riesce anche ad opporsi alla censura che ha subito in diverse occasioni,causando la chiusura di alcune mostre, rendendolo persona non gradita, poichè non a tutti piace la sua verità sulle condizioni della vita dei minatori in Ucraina. Tuttavia, la metafora di fuga che permea la mostra di Roman Minin deve essere considerata più ampiamente, non solo come la fuga da un posto all’ altro nella ricerca di migliore vita, ma anche come la metafora della impossibilita di fuggire da se stessi, perche non importa se sei fuggito, in fondo tu rimani sembre quello che sei. Roman Minin — artista contemporaneo ucraino, fotografo autore di sculture e installazioni. Nato nel 1981 a Dimitrov (regione di Donetsk). Diplomato presso l’Art College e l’Accademia di Design e Arti di Kharkov. Ha partecipato a numerose mostre collettive e personali, le sue opere sono state esposte nei prestigiosi musei d’arte di Ucraina e Russia. Conosciuto principalmente per i lavori sulla vita dei minatori che , che in un modo artistico dimostrano il metaforico senso di questa professione nel contesto delle attuali realtà sociali, economiche, religiose.

A cura di Serghei Kantsedal

Suoni di “Underground experience” Samoyed boy

Foto di Federica Tega

ATTACK FESTIVAL 2012 CHANGE “Revolution start in the street”

Pubblicato: 6 ottobre 2012 in Senza categoria

Alterazione, modifica, mutamento, fluttuazione, innovazione, metamorfosi, movimento, riforma, rinnovamento, rivoluzione, variazione, modificazione, trasformazione, passaggio, oscillazione, variabilità, novità, mutazione, rigenerazione, rinascita, rifacimento, riorganizzazione, ristrutturazione, diversificazione, cambio, ricambio, ritmo, scambio, turno, nuovo, spostamento, salto, rinnovo.

Un cambiamento creativo. Un cambiamento urgente e necessario. 21 artisti. un laboratorio dinamico di idee, scambi ed opinioni. Dialoghi e Contrasti. L’arte esce dagli spazi chiusi, si arrampica sui muri ridisegna facciate di edifici e sovverte la prospettiva dei luoghi urbani, rientra dalla porta principale di questo splendido palazzo storico, Palazzo Candiotti, si impossessa del luogo e impone un atto comunicativo ed artistico di forte impatto, una rivoluzione sottile. La capacità di interagire in uno spazio nobile e di portare la strada dentro la storia. Un equilibrio dinamico e armonico. Un evoluzione. Una rivoluzione visiva. Ecco come un palazzo del settecento può diventare uno spazio per idee lasciate libere di esprimersi. Passato presente e futuro. Una riflessione artistica con un enorme potenziale evolutivo. Un cambiamento che racchiude in sé tutti i valori – equilibrio, bellezza, ricerca, conoscenza, espansione, visione, movimento, ricerca, dialogo, critica – valori fondamentali e imprescindibili. Un esperienza visiva . Una contaminazione ibrida di linguaggi espressivi. Un salto in positivo di creatività comunicativa, capace di cambiare il significato delle cose. Qui l’arte ha la capacità di testimoniare, di cambiare e di non abbassare il capo, ha il coraggio del cambiamento e la virtù contestativa . Meraviglia e stupore sono le scintille di questo cambiamento. E’ necessario scoprire , esprimere, creare. Tutta la nostra cultura si muove in una torturante tensione , come protesa verso una catastrofe: irrequieta, violenta, precipitosa; simile ad una corrente che vuole giungere alla fine, che non riflette più ed ha paura di riflettere. Prendere coscienza di se e agire nel presente. Prendere piena coscienza della realtà in cui viviamo: vivere con consapevolezza e responsabilità gli spazi urbani per trasformarli in una realtà dinamica. Attraverso l’emozione estetica, attraverso il potere dell’immagine, si può modificare il pensiero e convincere ad agire. È necessario un impegno rivoluzionario nello sdegno per il presente, bisogna trasformare il niente in qualcosa di bello, trasformare il fallimento in una nuova strada. L’intreccio di nichilismo e rigenerazione è la base di questa rivoluzione creativa. Un nuovo pensiero fondato su un alleanza civilizzatrice tra arte contemporanea e Urban art. Una rivoluzione estetica, che inizia con una vera rivoluzione possibile oggi da cui si deve partire per cambiare. Una rivoluzione che parte dalla strada che viviamo e camminiamo di notte e di giorno. È sulla strada che avviene ed è sempre avvenuto il cambiamento è dalla strada che apprendiamo, amiamo, ed è su di essa che ci sentiamo liberi, liberi di essere, liberi di esprimersi. È da qui che bisogna ripartire per capire cosa sia avvenuto che ha cambiato totalmente il nostro modo di vedere il mondo. Qualunque cosa sia appena finita o stia finendo … è anche un inizio.

A cura di Francesca Briganti

108 / Achille / Alberto di Fabio / Ale Senso / Alice Pasquini Andrea Abbatangelo / Bol 23 / Cristiano Petrucci Danilo Bucchi / David Eron Salvadei / David Pompili / Diamond TTS / Hogre / JB Rock / KinderGarten / Mario Consiglio / Marianna Masciolini / Martina MerlinI & Tellas / Ozmo / Sten&Lex

ATTACK FESTIVAL 2012 WALLS

Pubblicato: 3 ottobre 2012 in Senza categoria

ACHILLE

ERICAILCANE & HITNES

LUCAMALEONTE

TELLAS & CIREZ 

MAPPA MURI 

ATTACK FESTIVAL 2012 “Contemporary Nihilism Reflection” FOLIGNO

Pubblicato: 18 settembre 2012 in Senza categoria
  • Immagine
    Attack Festival 2012
    contemporary nihilism reflection
    28-29-30 settembre – Foligno (PG)
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    Associazione Culturale Attack

    Un festival di arte che affonda il suo sguardo in varie rappresentazioni stilistiche, dalla urban art all’arte video esortando lo sguardo dell’osservatore ad una necessaria e dovuta riflessione interiore.
    Il nostro presente é saturo di affanni terreni e l’ombra della vanità si nasconde dietro ogni immagine, il postulato antico havel havalim “tutto é vuoto” “tutto è vanità” riecheggia come monito cantilenato ed amplificato in alti minareti sopra le nostre coscienze.
    Allora, vale bene la pena alzare la testa ed osservare in silenzio, cercando di scorgere brandelli di verità, magari nascosti sui grandi muri di vecchie fabbriche e fatiscenti strutture divenute troppo in fretta non luoghi.
    L’Associazione Culturale Attack sin dalla sua nascita si é posta al centro di questa riflessione andando alla ricerca di significato oltre le apparenze.Programma
    Interventi outdoor.
    Due mostre CHANGE presso Palazzo Candiotti (Foligno) e CHANGELAB presso Palazzo Cantagalli (Foligno) a cura di Francesca Briganti.
    Il messaggio è quello del cambiamento inteso come metamorfosi e molteplicità, una riformulazione di idee, credenze e teorie, una riaffermazione od un rifiuto di norme. Il principio ispiratore delle due esposizioni si fonda sulla consapevolezza che l’Urban Art incarna l’espressione delle energie più vive ed interessanti della nostra assopita società e può pertanto rappresentare una variazione audace al sistema dell’arte. Il desiderio delle due mostre è quello di aprire un confronto con altre realtà presenti sul territorio, attente più di tutti al linguaggio contemporaneo ed al modo di integrarsi o di reagire nel contesto Urbano, mediante un’interazione sinergica con Palazzo Collicola oggi sempre più centro risoluto dell’arte contemporanea in Umbria e non solo.

    PROGRAMMA: 

    28.09.2012
    CHANGE LAB/Urban Contemporary art
    PALAZZO CANTAGALLI – CORSO CAVOUR, 48 Foligno

    Moneyless – Roman Minin
    Change lab è il Laboratorio di Attack, un percorso visivo all’interno di uno spazio privato, dove gli spettatori, con l’aiuto di torce, possono perdersi . Un installazione che coinvolge lo spettatore trascinandolo nelle stanze buie del palazzo settecentesco seguendo le geometrie del celebre street artist italiano e i rumori delle profonde miniere ucraine.

    *Solo su prenotazione
    per info: attack.associazione@gmail.com
    dal 28 al 30.09.2012 

    ORE 18.00
    INCONTRO CON Roman Minin
    ”riflessioni sulla scena contemporanea in Ucraina”

    ORE 22.00 BARAONDA BAR PIAZZA GARIBALDI FOLIGNO
    BLOCK PARTY

    29.09.2012
    CHANGE/Revolution Starts in the street
    GROUP SHOW a cura di Francesca Briganti
    ore 18.00 PALAZZO CANDIOTTI VIA GRAMSCI FOLIGNO

    ORE 19.30 BARAONDA BAR PIAZZA GARIBALDI FOLIGNO
    THE FUNK SOUL BROTHERS ( TAZIO – GWEEDY )

    30.09.2012
    GRAFFITI BARBECUE /WRITING CONVENTION
    ore 17.00 PARCO FLUVIALE HOFFMANN FOLIGNO
    DJ-SETS & LIVE PAINTING con MUSA(Da Barcellona),TAZIO,KOREA,SMOKE,DRUGO,IRAKENO,
    La NoWayOut Crew.

    ORE 21.00
    BANANA SPLIFF – LIVE RAP MUSIC
    IN COLLABORAZIONE CON PARCO FLUVIALE HOFFMANNARTISTI:
    108 / Achille / Alberto di Fabio / Ale Senso / Alice Pasquini / Andrea Abbatangelo / Bastardilla/ Bol 23 / Cristiano Petrucci / Danilo Bucchi / David Eron Salvadei / David Pompili / Diamond TTS / Ericailcane / EVER / Graffiti Barbecue / Hitnes / Hogre / JB Rock / KinderGarten / Lucamaleonte / Mario Consiglio / Marianna Masciolini / Martina MerlinI & Tellas / Moneyless / Nanook / Ozmo / Roman Minin / Sten&Lex /

    PER INFO:
    attack.associazione@gmail.com
    www.attackfestival.com

ATTACK FESTIVAL 2012

Pubblicato: 24 luglio 2012 in Senza categoria

ASSOCIAZIONE CULTURALE ATTACK

Un festival di arte che affonda il suo sguardo in varie rappresentazioni stilistiche, dalla urban art all’arte video esortando lo sguardo dell’osservatore ad una necessaria e dovuta riflessione interiore.

Il nostro presente é saturo di affanni terreni e l’ombra della vanità si nasconde dietro ogni immagine, il postulato antico havel havalim “tutto é vuoto” “tutto è vanità” riecheggia come monito cantilenato ed amplificato in alti minareti sopra le nostre coscienze.

Allora, vale bene la pena alzare la testa ed osservare in silenzio, cercando di scorgere brandelli di verità, magari nascosti sui grandi muri di vecchie fabbriche e fatiscenti strutture divenute troppo in fretta non luoghi.

L’Associazione Culturale Attack sin dalla sua nascita si é posta al centro di questa riflessione andando alla ricerca di significato oltre le apparenze.

ARTISTI

108, Andrea Abbatangelo, Achille, Airone,  Bol 23,  Danilo Bucchi, Stefano Canto,  Mario Consiglio, Diamond TTS, Alberto Di Fabio, Ericailcane, Ever,  Graffiti Barbecue, Hitnes, Hogre,  JB Rock, Kindergarten,Lucamaleonte, Martina Merlini&Tellas, Roman Minin, Moneyless, Nanook, Ozmo, Alice Pasquini, Cristiano Petrucci, David Pompili, David Eron Salvadei, Ale Senso, Sten&Lex

Per info:

attack.associazione@gmail.com

EVER @ CONDOTTE FOLIGNO LUGLIO 2012

http://www.flickr.com/photos/ever_dsr

STEN&LEX @ SERENDIPITY CLUB FOLIGNO LUGLIO 2012

http://stenlex.net/

NANOOK & ACHILLE @ OFFICINA 34 via Borghetto Foligno LUGLIO 2012

http://comeachille.blogspot.it/

http://www.flickr.com/photos/nanookart/