ATTACK su EnquirE.it

Pubblicato: 24 marzo 2011 in Senza categoria

Quando si pensa al fenomeno della urban art, vengono in mente grandi realtà, New York, San Francisco, Milano. Foligno non è certamente una metropoli, ma, negli ultimi anni, street artists italiani di fama internazionale l’hanno scelta per sviluppare le proprie opere.
L’associazione Attack nasce nel 2004, dall’idea di tre giovani amici di Foligno, fortemente interessati alle dinamiche di sviluppo dell’arte urbana. Il desiderio è far si che Foligno, come altri contesti urbani, diventi un tessuto su cui sviluppare rapporti con i diversi artisti e un dialogo costruttivo con i cittadini stessi.

Primo passo dell’associazione fu l’individuazione di uno spazio cittadino dove poter rendere visibili i contributi artistici; venne scelto un sottopassaggio che ospitò, nel 2004, una manifestazione di graffiti e urban art a cui parteciparono artisti di gran parte dell’Italia.
Gli sviluppi attuali vanno nel senso di grandi collaborazioni con i principali protagonisti del panorama artistico italiano: Ericailcane, Run, 108, Dem, Bros, alcuni dei quali hanno già lasciato un segno tangibile nel contesto folignate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sulla scia delle funzine americane, Attack, ha creato Dolores, un free-press autoprodotto e autogestito, uno strumento per promuovere il messaggio dell’associazione, con la possibilità, per gli artisti, di farsi apprezzare anche in piccoli contesti.
Logo e icona di Attack è Rasputin, il celebre monaco visionario che soggiogò l’intera Russia dei primi del ‘900. La scelta nasce da un particolare interesse dei membri di Attack per la cultura russa, ma è fortemente collegata ai connotati dell’urban art; l’immagine deve carpire l’osservatore per porlo dinanzi ad un ragionamento interno e ciò accade in misura maggiore quando l’immagine in sé è di così grande impatto come può essere quella di Rasputin.

Non solo grandi realtà, dunque, ma anche piccoli centri possono crescere e testimoniare l’approdo a nuovi linguaggi artistici. La recente “sfida” dell’associazione folignate è quella di creare un vero e proprio Festival di urban art, sul modello del Fame di Grottaglie, usufruendo di spazi pubblici e creando un percorso artistico di rivalutazione del tessuto urbano.
L’appuntamento è per settembre 2011.

Questo articolo è stato scritto il 23 marzo 2011 da Valeria Roani
Foto: Odette Furiani

http://enquire.it/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...