Foligno, 27 agosto 2011 – Per capire che qualcosa è cambiato basta alzare gli occhi sui tre cavalli da corsa di Ericailcane che campeggiano su un’intera parete dell’ex fabbrica Stoccafisso Pambuffetti. La città si è aperta all’arte urbana, l’arte da vedere sui muri e vivere per strada. E dall’1 al 3 settembre arriva il primo festival completamente dedicato, l’Attack festival 2011. A organizzarlo è il manipolo di giovani e laboriosi sognatori dell’associazione Attack che dal 2004 porta in casa la cultura street internazionale e che di recente ha confezionato la serata Luminal a Palazzo Trinci. La collaborazione con il Comune si è infatti più stretta negli ultimi mesi e i risultati sono già visibili o in corso d’opera. Oltre all’ex fabbrica Pambuffetti in via Flavio Ottaviani, teatri dei murales d’artista sono il capannone del carnevale dei ragazzi di Sant’Eraclio e il già colorato sottopassaggio Allende.

Una galleria a cielo aperto firmata da grandi nomi come Hitnes, Ozmo, Ericailcane e Sten&Lex. Il duo romano, già ospite nel 2011 di una collettiva perugina e parte della collezione permanente di Palazzo Collicola a Spoleto, sarà pure protagonista di una mostra personale alla galleria Dada di via Benaducci (inaugurazione venerdì 2 alle 18,30, visitabile fino al 2 novembre). Palazzo Cantagalli ospiterà invece durante i giorni della manifestazione “Our House In The Middle of the Street”, esposizione degli interventi di 108, Hitnes, Geo Poulidis, Dem, Achille, Kindergarten e le foto dei backstage a cura di Chiara Baldini e Federica Tega.

Una riflessione sull’arte sarà la performance del duo folignate Kindergarten, che nella stessa sede aprirà il festival giovedì 1 alle 19. Seguito dal teatro della ‘Società dello spettacolo’. Ma siccome l’arte è pubblica l’Attack festival punta anche su appuntamenti destinati alla partecipazione collettiva. Come l’“AttacK street party live painting” in piazza Garibaldi (il 2 alle 22), il “Graffiti barbecue” nel parco del liceo scientifico Marconi (il 3 dalle 10 alle 19) o il giro in bici per la città in collaborazione con le associazioni Green e La Lumaca ubriaca (il 3 alle 11). Insomma ci si aspetta un incontro ravvicinato con le forme e i colori della città. Che è già stato sperimentato dai ragazzi dell’oratorio di Sant’Eraclio che grazie ad Attack hanno realizzando il giugno scorso un murales con Dem. E che è ben esemplificato nel divertente video di lancio del festival: http://vimeo.com/27372897

[La Nazione, 28 Agosto 2011, marta gara]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...